Canzoni per adulti – Testi

LA DONNA COL PUGNALEAVANTI

Ah che male
Dice la donna col pugnale in mano
Son due le lame
Una per lei e l’altra per l’uomo
Che siede in cucina e resiste
Alla sera che cade giù triste

Ah che male
Neanche un manico hanno pensato
Così non vale
Quanta grazia quanto peccato
Si rigirano in questa ferita
Coagulata intorno alla vita

Mi difendo
Guardo dritto il buio e lo prendo
Lo colpisco a casaccio lo offendo
Lui è intorno io sono nel centro
Mentre l’ombra mi avvolge lo sento
E mi difendo
Cedo al cuore di questa carezza
Al calore al profumo all’ebbrezza
Mentre affondo con delicatezza
La mia lama che taglia e che spezza

Ah che male
Dice la donna seduta in veranda
Col pugnale
Nascosto pronto dietro la gamba
Sotto la calza sottile di seta
Dentro la nuova vecchia ferita

Autore