Il fantasma baciatore testi

CIASCUNO HA IL PROPRIO FESTIVAL

Ciascuno ha il proprio
festival
Comune a tutti gli uomini
Fatto di libri o film
O di canzoni unanimi
E sfila la rassegna
Sotto i migliori auspici
Tra patrocini ed egide
Tra sfoghi e sacrifici
Tra fuochi ed artifici

Abbiamo tutti un festival
A cui c’inviteranno
Diremo grazie sì
Per limitare il danno
Quelli che sono esclusi
Ricorrono alla logica
Restano in casa chiusi
Per una cifra modica
Per una cifra modica

Pagatemi e non vengo
Pagatemi e ci sono
Mi farò anch’io il mio festival
E sarò meno buono
Ciascuno ha il proprio festival
Col quale poi civetta
Col quale poi rifarsi
Rifarsi senza fretta
Rifarsi una vendetta
I grandi nomi e i piccoli
E il pubblico distratto
Ma di emozioni avido
Felice per contratto
Era importante esserci
Io che non c’ero stato
Ho visto tutto il festival
Me l’hanno vomitato
Dritto sullo sparato

Ai vecchi amici increduli
Confidalo in privato
Che non volevi esserci
Eppure ci sei stato
Ed era un nuovo festival
Di tipo interattivo
Cena dopo spettacolo
Menu molto esclusivo
E sei ancora vivo

Pagatemi e non vengo
Pagatemi e ci sono
Mi farò anch’io il mio festival
E sarò meno buono
Ciascuno ha il proprio festival
Col quale poi civetta
Col quale poi rifarsi
Rifarsi senza fretta
Rifarsi una vendetta

Autore